LISTE ROSSE, FASE 3. 2015

  • Stampa

Cari soci aderenti al gruppo di Conservazione della Natura SBI,
come preannunciato a dicembre nel messaggio di fine anno, è stata avviata dalla SBI una nuova convenzione con il MATTM, che prevede la valutazione dello stato di conservazione di 600 specie entro il 2015. Questo progetto rappresenta la terza fase di un processo di red listing, che ha già consentito di valutare tutte le specie della Direttiva 92/43 Habitat e della Convenzione di Berna (=Policy Species), insieme ad ulteriori specie proprie di habitat notoriamente a rischio (habitat umidie costieri), e ad un cospicuo contingente di taxa endemici non inclusi tra le policy species.

Le specie trattate nella prima fase sono state pubblicate, come saprete, nel volume uscito a maggio 2013 e scaricabile attraverso questo link: www.governo.it
Comunque, tutti i dati finora prodotti, saranno a breve resi disponibili dal MATTM attraverso il Network Nazionale della biodiversità www.naturaitalia.it ed il sito di IUCN Italia.

Anche nell’ambito di questo nuovo programma di assessment si provvederà a NON consegnare al MATTM dati pervenuti in coordinate puntiformi. Come al solito, tutte le informazioni fornite dai contributori verranno riportate entro un reticolo di 2x2 Km. Inoltre, sempre in ottica di salvaguardia della proprietà intellettuale, si provvederà a creare e mantenere un collegamento univoco tra ciascun dato ed il nome di chi l’ha fornito. Come per le attività passate, il ruolo di responsabile scientifico del lavoro e di interfaccia con il MATTM verrà assunto dal Prof. Graziano Rossi (Pavia).

Ciò premesso, vi chiediamo di contribuire con i vostri dati, già pubblicati o inediti, a questo nuovo programma di valutazione a scala nazionale, facendoli pervenire come nelle due precedenti tornate al responsabile centrale di assessment, la Dott.ssa Chiara Montagnani di Genova (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Analogamente al passato, saranno previste sedute comuni di assessment per risolvere i casi più controversi, che verosimilmente avranno luogo presso l'Orto Botanico di Firenze, a metà luglio ed a fine ottobre. Tali date sono in accordo con la consegna della lista delle specie, delle relative categorie di minaccia, e dei criteri utilizzati, che avverrà in due tranche di 300 taxa, una prevista per inizio agosto e l’altra per inizio dicembre 2015.

Al fine di avere un certo margine per la verifica della reale disponibilità di dati per un congruo numero di entità è parso opportuno partire con una lista di 638 taxa da cui ottenere i 600 assessment necessari. Le specie da considerare per la campagna 2015 sono state in gran parte estrapolate dall’elenco consegnato al MATTM nel 2013, contenente circa 1500 entità ritenute più a rischio in Italia, che ci si augura di valutare in modo completo entro il 2016, nell’ambito di una quarta fase di red listing.

Infine, vi invitiamo a continuare a realizzare contestualmente NUOVE schede di assessment per la rubrica dell’Informatore Botanico Italiano dedicata alle schede per le nuove liste rosse. Anche per il 2015, il riferimento per l’invio dei minilavori rimane la Dott.ssa Matilde Gennai di Firenze (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Ringraziandovi per l’attenzione concessa,

un cordiale saluto,

il Coordinatore Gruppo di Conservazione-SBI,

Domenico Gargano